Questo capodanno è stato davvero speciale…anche se in realtà non abbiamo fatto nulla di speciale.

Per iniziare bene l’anno, abbiamo messo in atto uno dei classici “rituali propiziatori“: il collage con i desideri per l’anno nuovo.
Ci siamo ritrovati con pochi amici intimi armati di riviste, forbici, colla e qualche alasitas in piombo di quelle che usano gli sciamani. Abbiamo creato lo spazio sacro con delle candele disposte intorno alla stanza e purificato l’aria con il Palo Santo (qui lo potete acquistare a prezzi ridicoli comparati con quel che si trova in rete…) 
Poi, sorseggiando un buon mate di coca, abbiamo dato inizio alla creazione del collage.
Per quanto possa sembrare banale, riconoscere visivamente i proprio desideri è già un passo avanti rispetto al semplice esprimerli a parole, così ci siamo messi a ritagliare tutte quelle immagini e scritte che avevano un significato particolare per noi, per noi appiccicarle sul cartoncino e creare così il nostro “foglio magico“.
E’ stato bello e rilassante.

Poi, naturalmente, ci siamo regalati anche i vari gadget scaramanticimutande rosse nuove per la mamma, ma anche per la piccina! Infatti ci è arrivato questo regalo meraviglioso che non possiamo non mostrare e che abbiamo abbinato anche al body rosso. Come si dice: melius abundare…
E finalmente eravamo pronte per andare a cena da altri amici, tutto a base di pesce (anche la mia principessa ha avuto il suo primo omogeneizzato di salmone!) poi dolci e spumante.
A mezzanotte abbiamo brindato tutti insieme e, virtualmente, anche col babbo, che ha chiamato dal Perù dov’era ancora pomeriggio. Ma poi non potevamo certo essere da meno, e allora ecco che alle 6 di mattina anche noi l’abbiamo richiamato per rinnovare gli auguri e così abbiamo attraversato per ben 2 volte il passaggio al 2012!

E se tutto questo non fosse ancora abbastanza per rendere unico il primo capodanno con mia figlia, è stata anche la sera in cui, per la prima volta, ha detto “MAMMA“…

Buon 2012 a tutti!

Annunci