Erano mesi che tutti dicevano “metterà i dentini, guarda come sbava!” e invece nulla, solo la bava.
Un giorno però si è trasformata in “bava stile mastino” e allora davvero abbiamo pensato ai denti!

Naturalmente si ficcava in bocca tutto quello che passava sulla sua strada, ma anche questo l’ha sempre fatto: una luuunga fase orale…
E poi una sera, mentre stavamo parlando con il babbo via skype e lei si divertiva a ciucciare il mio dito ho sentito qualcosa: “accidenti, fai vedere…” è ovvio che non si vedeva nulla, ma si sentivano bene delle puntine taglienti sulla gengiva.
Che emozione! Ho cominciato a gridare “al dente al dente” e anche il papà è stato felice perchè, seppure a distanza, è stato presente alla nuova scoperta!

Non è facile stare lontani dal proprio frugoletto (anche se noi abbiamo preso temporaneamente questa decisione che magari racconterò un giorno), ma per fortuna le webcam e la facilità di comunicazione oggi rende tutto un po’ meno “pesante”. E così abbiamo potuto condividere un momento davvero speciale.

All’inizio poi mi meravigliavo perché la mia gordis non aveva fatto troppe storie e non aveva avuto problemi, e io pensavo “che culo!” … ma forse ho cantato vittoria troppo presto.
Questi ultimi giorni infatti è molto più nervosa, sbranerebbe qualunque cosa le si avvicini e si lamenta sempre. Mi sa che la sofferenza era solo all’inizio.
Le soluzioni, al momento, sono i buoni vecchi ghiacciolini, un pò di miele rosato sulle gengive ogni tanto e un rimedio omeopatico nei casi estremi: “camilia”, della Boiron.
Poi c’è anche una collanina d’ambra, che dice funzioni davvero, ma noi l’abbiamo appena messa quindi ancora non so…

E intanto le puntine bianche continuano ad uscire: ormai si vede anche ad occhio nudo quel bel dentino che avanza.
Naturalmente poi ho scattato subito un milione di foto: le ultime espressioni sdentate della piccina, eheh!

Annunci