Intimità e…i figli?

…e poi c’è anche la vita privata.

Perchè va bene che quando arriva un figlio tutto cambia e il pargolo viene sempre prima di tutto e devi adeguarti ai ritmi e blablabla, ma non per questo bisogna rinunciare ai momenti di intimità di coppia!
Ora, se siete una di quelle coppie che riduce i momenti a sporadici momenti (e noi ne conosciamo eh!), allora forse non noterete molto la differenza, ma se siete una di quelle coppie abituate a “rubare” questi momenti ad ogni ora e in ogni angolo ammesso (e non), l’intromissione di qualunque terzo incomodo – anche se in questo caso si tratta del vostro adorato angioletto – potrebbe portare qualche problemino.

Visto che la data del nostro anniversario si avvicina e che ultimamente facciamo ancora meno bagordi del solito, stavamo fantasticando su cosa ci sarebbe piaciuto per quella sera, per viverla in maniera un pò speciale e… devo confessare che il mio primo desiderio non è stato il sesso ma bensì il cibo!
Lui non si è offeso: ormai sono mesi che sogno di trovare per caso, in un negozio apparso magicamente dal nulla e direttamente dalla Toscana, una bella fetta di prosciutto crudo e un pezzo di focaccia bisunta con olio extravergine, perchè mai non avrei dovuto infilarle nel mio menù della serata?!
E poi, se le accompagniamo con un bel pò di bianco frizzantino, potrebbe saltare fuori qualcosa di “interessante”, no?

FORSE. Il problema è che naturalmente stavamo facendo i conti senza l’oste: e lei? Dove la mettiamo?
Come ho già raccontato su facebook, qui non ho proprio nessuno a cui lasciarla…dovremmo prendere una babysitter e passare noi la notte fuori perchè i suoi risvegli in grida ogni ora frantumerebbero qualunque parvenza di “celebrazione“.
Ed è stato a quel punto che il mio povero maritone ha confessato:
“Si, dobbiamo trovare una soluzione al più presto perchè così non si può andare avanti.”
“?!”
“Ci stiamo trasformando in CONIGLI: che fa dorme? Evvai, andiamo! Si ma si è addormentata già da un pò. ‘azz, ci restano solo pochi minuti, vai, vai, sbrigati!”

Ahahah! Son morta dalle risate e poi ho pensato: ‘azz! Dobbiamo trovare una soluzione al più presto.

2 commenti

  1. MI FAI MORI’ DAL RIDERE!! IO AVREI GIA’ TROVATO UNA BABYSITTER E DOBBIAMO RINGRAZIARE CHE IL PUPO DORME TUTTA LA NOTTE, IL DISCORSO E’…. LA STANCHEZZA!! DOBBIAMO FARLO APPENA SI ADDORMENTANO (NE HO 2,UNO DI 6 ANNI E UNO DI 7 MESI) PERCHE ALTRIMENTI CI ADDORMENTIAMO NOI… HAHAHA E QUANDO CI RICORDIAMO CHE QUANDO ERAVAMO “GIOVANI” SI FACEVA L’AMORE ANCHE 3 VOLTE DI FILA..E POI LUNGHE CHIACCHERE E POI VIA A LAVORARE……E ORA SIAMO RIDOTTI A NON ARRIVARE NEANCHE A LE 10 DI SERA!! RIDIAMOCI SÙ!

    • Eh si, noi ce ne inventiamo di tutte ma alla fine..vincono sempre loro!
      Ieri notte lui è rientrato dal lavoro all’una e (dato che era presto!) abbiamo improvvisato un’alcova in un angolo della casa: un materasso buttato per terra, un bel cd e…sul più bello un grido e poi il pianto.
      Mi alzo di scatto e lui mi dice: “Ti aspetto”.
      Tutto quello che ricordo dopo è che stamani mi son ritrovata nel letto di mia figlia, lei già lavata, vestita e iperattiva e il babbo sulla porta che mi salutava con la manino: “Ciao amore, io vado” 😦
      Si, ridiamoci su, eheh!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.